LA PSICOLOGA

Il profilo professionale
cura dell'ansia

La Dott.ssa Chiara Senaldi, psicologa e psicoterapeuta, è iscritta all’albo degli psicologi della Lombardia con il numero 11891.
Si è specializzata in psicoterapia a indirizzo psicoanalitico dell’adulto e sta attualmente sto svolgendo un ulteriore percorso specialistico in psicoterapia dell’età evolutiva presso l’istituto Minotauro di Milano.
Ha svolto attività di ricerca, valutazione psicodiagnostica e psicoterapie con adulti e adolescenti presso l’ospedale Niguarda di Milano.
Collabora in qualità di psicoterapeuta con l'area adolescenti del servizio di psicologia dell’ASL di Tortona.
Svolge inoltre la libera professione a Milano e Tortona, offrendo interventi di sostegno, consulenze psicologiche, diagnostiche e psicoterapiche con adolescenti e adulti.
Collabora infine con il Centro Studi Inconscio & Civiltà e l’associazione Cypraea Onlus (di cui è vice presidente e socio fondatore) e altre associazioni operanti per la prevenzione e la cura del disagio psichico.

Le aree di competenza
attacchi di panico

La psicologa si rivolge ad adulti, adolescenti e genitori che si trovano in difficoltà con problematiche emotive, intrapsichiche e relazionali per aiutarli a ritrovare un nuovo equilibrio e un maggior benessere.
I motivi che possono spingere una persona a rivolgersi a uno psicoterapeuta possono essere molteplici, ma alla base c'è spesso l'angoscia per qualcosa che non si riesce a comprende completamente.
Le principali aree sulle quali la dottoressa è in grado di intervenire sono:

• momenti di crisi presenti nel normale procedere del ciclo della vita come l’adolescenza, la maternità o la paternità la vecchiaia, ecc.;
• periodi di crisi causati da eventi stressanti come la perdita del lavoro, una separazione o un lutto;
• difficoltà nelle relazioni tra genitori e figli;
• fobie scolari, difficoltà nell'apprendimento e abbandoni scolastici;
• vissuti negativi che producono ansia, depressione, angoscia, fragilità, solitudine, isolamento, ecc.;
• difficoltà comunicative e nelle relazioni interpersonali;
• difficoltà nella gestione delle emozioni;
• disturbi alimentari, mancanza di appetito o aumento anomalo;
• senso di stanchezza cronico, problemi legati al sonno;
attacchi di panico e fobie limitanti per lo svolgimento delle attività quotidiane;
• disturbi psicosomatici;
• difficoltà nell'affrontare una patologia reale.